BLOG - P&P Costruzioni srl

Vai ai contenuti

Superbonus 2020

P&P Costruzioni srl
Pubblicato in edilizia · 16 Ottobre 2020
Tags: ediliziabonus
Il Decreto Rilancio n.34 del 19 maggio 2020 convertito in Legge n. 77 del 17 Luglio 2020 ha introdotto due importanti novità per gli interventi di riqualificazione energetica e antisismica:
  • Innalzamento al 110% del bonus per le agevolazioni fiscali;
  • Recupero del bonus fiscale tramite cessione del credito d’imposta oppure tramite sconto in fattura.
I requisiti tecnici per poter fruire del Superbonus comprendono il duplice salto di classe energetica dell’edificio nel suo complesso (si parla in tal caso di “attestato di prestazione energetica convenzionale” fatto prima e dopo l’intervento) e rispetto dei valori di trasmittanza termica (per pareti verticali, orizzontali e inclinate).
Secondo quanto previsto dal Decreto Rilancio, l’Ecobonus 110% e Sismabonus 110% sono validi già dal 01 Luglio 2020. Questo significa che tutte le spese relative agli interventi ammessi dal Decreto potranno essere portate in detrazione oppure cedute all’azienda che realizza i lavori.
Quali sono però gli interventi ammessi in questo Superbonus 2020?
Tra gli ultimi chiarimenti del Governo troviamo le cosiddette “superfici opache”, uno degli interventi trainanti che dovrà essere effettuato necessariamente per poter ottenere il Superbonus ristrutturazioni e insieme ad esse viene nominata anche la coibentazione dei tetti tra i lavori che daranno diritto al bonus.
Superbonus e coibentazione tetti: le direttive del Governo
Stando alle ultime linee guida delineate dal Governo anche la coibentazione dei tetti è uno degli interventi trainanti compresi nel bonus fiscale. Nella prima stesura del provvedimento, le sole superfici opache davano diritto al bonus erano quelle orizzontali e verticali, quindi i pavimenti del terrazzo e le mura esterne dell’abitazione.
Dall’ultima interpretazione dell’Esecutivo, invece, anche le superfici opache inclinate vengono comprese tra gli interventi trainanti, includendo quindi tutte le tipologie di coperture delle abitazioni, indipendentemente dal fatto che siano orizzontali (terrazzi) oppure oblique (i tetti).
Come usufruire del Superbonus e quali sono i limiti di spesa?
Per ottenere l’agevolazione è obbligatorio il miglioramento del rendimento energetico dell’edificio di almeno due classi e occorre utilizzare i materiali indicati nelle disposizioni ministeriali. Serve per questo una specifica attestazione da parte del progettista.
In caso contrario il Superbonus non è ammesso.

Se non sono rispettati i requisiti relativi ai materiali, è comunque possibile usufruire del bonus facciate al 90%, sempre che sia attestata la riduzione del fabbisogno energetico.

Grazie alle nuove direttive, quindi, sarà possibile rifare il tetto gratuitamente usufruendo dello sgravio fiscale del 110%.
Non tutti gli interventi, però, daranno diritto agli incentivi: i lavori dovranno interessare almeno il 25% della superficie dell’abitazione e dovranno essere impiegati, come precedentemente specificato, i materiali indicati nelle disposizioni  ministeriali ENEA.

All’allargamento della platea dei lavori interessati, però, corrisponde anche un abbassamento dei limiti di spesa sui quali ottenere lo sgravio del 110%. Se nella stesura originaria del provvedimento il limite era di 60 mila euro per ogni unità abitativa, ora il limite massimo è di 50 mila euro per 50mila per gli edifici unifamiliari, 40mila per gli immobili da due a otto unità abitative e 30mila euro per gli edifici con più di otto unità.

Per maggiori informazioni sul Superbonus 2020 o per un preventivo senza impegno noi di P&P siamo a tua disposizione.



I nostri contatti
P&P Costruzioni srl Vigonza Padova
+39 049 7994742
info@pepcostruzioni.it
Via Regia,32
35010 Vigonza (PD)
Torna ai contenuti