BLOG - P&P Costruzioni srl

Vai ai contenuti

Amianto friabile: un pericoloso nemico dell’edilizia

P&P Costruzioni srl
Pubblicato in amianto · 30 Ottobre 2020
Tags: amiantobonifica
  
Cos’è l’amianto friabile?
L’amianto è, come noto, un materiale molto pericolo per la salute umana che per molto tempo è stato ampiamente utilizzato soprattutto nel campo dell’edilizia. Dal 1992, grazie alla legge n. 257, l’Italia mette al bando tutti i prodotti contenenti amianto.

Nello specifico, l’amianto friabile è un formato ancor più pericoloso in quanto le fibre di cui è composto sono libere o debolmente legate tra loro. La conseguenza diretta di questo tipo di struttura è che può essere facilmente ridotta in polvere, è sufficiente la semplice pressione manuale, e da ciò ne deriva la sua facile inalazione che ne aumenta la pericolosità per l’organismo umano.
Le polveri di amianto sono, infatti, cancerogene e altamente dannose per l’apparato respiratorio.

Attualmente ci troviamo a fare i conti con l’eredità lasciataci da un passato sovra-utilizzo di tale materiale nell’edilizia e in molti altri settori dovuto al suo basso costo correlato, però, a elevate prestazioni: l’amianto è indistruttibile, flessibile, filabile, resistente al fuoco, al calore, agli acidi e alla trazione ed è dotato di proprietà fonoassorbenti e termo-isolanti. La soluzione a questo problema risiede nella bonifica degli edifici che presentano questa componente al loro interno o in parti di essi.

Dove si può trovare l’amianto friabile?
Per le sue caratteristiche peculiari l’amianto in matrice friabile si trova per la maggior parte dei casi in:
  • Coibentazioni di tubi adibiti al riscaldamento;
  • Sistemi di isolamento termico-acustico nelle pareti;
  • Guarnizioni di caldaie e bruciatori;
  • Coperture ignifughe.

Nel caso in cui il proprietario dell’edificio o il responsabile si accorga della presenza dell’amianto friabile è tenuto a comunicarlo alla Asl di riferimento della zona in cui è ubicato l’edificio. L’obbligo è prescritto dalla legge del 27 marzo 1992, n. 257. In caso di violazione di quanto previsto dalla legge ministeriale e dunque in caso di mancata comunicazione, è prevista una sanzione monetaria.
Come viene rimosso l’amianto friabile?
La procedura per la bonifica di edifici che contengono tra le loro componenti amianto friabile comincia con un’operazione di controllo e verifica del livello di pericolosità e della quantità di materiale presente nell’edificio, per procedere poi con la bonifica dell’area di interesse.
Come prima cosa si procede con lo sgombero dell’area interessata e al sigillo sul posto di tutto ciò che non è removibile con fogli di plastica di idoneo spessore.
Il cantiere adibito ai lavori viene installato all’interno di tale area in quanto successivamente verrà sigillata per evitare la dispersione delle polveri tossiche che si libereranno durante i lavori di rimozione.
Per la bonifica di amianto friabile devono essere effettuati due tipi di confinamento dell’area di lavoro, il confinamento statico e il confinamento dinamico.
L’ambiente viene confinato in modo statico attraverso l’utilizzo di un doppio strato di polietilene di adeguato spessore posato su pareti e pavimenti (o creato con tamponamenti in genere) e sigillato con schiuma poliuretanica: l’ambiente viene così isolato e provvisto di un’unità di decontaminazione del personale e un’unità di decontaminazione dei materiali.
Il confinamento dinamico, invece, è costituito da un sistema di estrazione dell’aria in grado di mettere in depressione il cantiere di bonifica rispetto all’esterno e quindi di garantire che l’aria possa passare solo da ambienti meno contaminati ad ambienti più contaminati, evitando così la dispersione di fibre cancerogene.
I lavori cominciano nel momento in cui il cantiere risulta collaudato e gli addetti ai lavori sono messi in sicurezza.
Per garantire la salubrità degli ambienti, vengono eseguiti dei campionamenti dell’aria prima, durante e al termine delle lavorazioni.
I rifiuti contenenti amianto vengono poi sigillati, etichettati come da vigente normativa e trasportati presso i centri di stoccaggio abilitati.
Noi di P&P ti offriamo il servizio di bonifica amianto friabile  
La nostra vasta esperienza nel settore della bonifica dell’amianto ti garantisce un servizio professionale e sicuro di bonifica di amianto, anche a matrice friabile.
Il nostro team di esperti è a tua disposizione, vuoi saperne di più?
Contattaci per maggiori informazioni o per un preventivo senza impegno http://www.pepcostruzioni.it/contatti-p-e-p-costruzioni.html


I nostri contatti
P&P Costruzioni srl Vigonza Padova
+39 049 7994742
info@pepcostruzioni.it
Via Regia,32
35010 Vigonza (PD)
Torna ai contenuti